40-50

Il 2017 é per C&R un anno speciale, infatti mentre l’anziano spegnerà le 50 candeline (speriamo abbia fiato abbastanza) il sottoscritto ne spegnerà 40 (sto andando in piscina a tal proposito per arrivare preparato al 26 settembre), abbiamo pertanto deciso di celebrare l’evento con un viaggio speciale tra nord della Sardegna a Corsica dal 22 al 27 aprile.

Qui sotto trovate un po’di informazioni nel caso foste interessati ad unirvi al viaggio o solo come spunto per percorrere anche voi queste strade:

22 Arrivo a Livorno, traghetto e traversata durante la notte
23 Da Olbia/Golfo Aranci ad Alghero
24 Da Alghero a Santa Teresa di Gallura
25 Passaggio in Corsica risalendo per il centro fino a Bocognano
26 Lungo la Costa fino a San Fiorenzo
27 Giro del “dito” e a Bastia per prendere il traghetto verso Livorno e a casa via autostrada
Qui la lista degli Alberghi (credo si vedano anche i prezzi per 4 persone)
Abbiamo anche già abbozzato un logo per l’occasione ma il nostro grafico di fiducia sta già lavorando alla versione ufficiale!
img-20161120-wa0002
A presto e fatevi avanti nel caso voleste unirvi, nel frattempo buona strada a tutti!

DGR 2016 – Bologna Ride

Eccoci di ritorno da Bologna dove abbiamo preso parte al DGR 2016. Tralascerò la parte eroica della partenza alle 7 con 13 gradi che ha ghiacciato Alessandro ed il sottoscritto e costretto ad indossare i pantaloni da Super Pippo a Marco, passando direttamente al punto in cui ci troviamo cambiati a Bologna.

Direzione piazza 8 agosto dove troviamo un mondo di moto e Distinguished Gentleman nei loro più svariati abiti eleganti, foto di rito, giro a curiosare tra i veicoli e finalmente si parte!

Quando uno é un gentleman ha una moto impeccabile nel gusto!

Tra qualche intoppo alla partenza, macchine e persone che tagliano la strada, perché devono passare a tutti i costi, si arriva alla salita di San Luca dove arrivano le prime defezioni date dallo sforzo 🏍💨 Arrivati sopra, tutti un po’provati, rimaniamo incastrati in un ingorgo colossale data dall’affluenza straordinaria di gentlefolks! 😭

Fin qui sembrerebbe un completo disastro ma ad un certo punto tutto riprende a girare al meglio e ci si dirige verso i colli dove tutto é più rilassato e persino i vigili ci fanno il saluto da motociclista✌

Arrivati al punto finale qualcuno si dirige al ristorante mentre noi come da tradizione ci meritiamo una piadina e tutti a casa!

whatsapp-image-2016-09-25-at-18-26-58

Appuntamento quindi al 2017 su cui abbiamo già una mezza idea della destinazione… ma c’è ancora tanta buona strada in mezzo!

Il nostro anziano tecnologico ci ha fornito anche il video!

Distinguished C&R’s Ride


Il DGR si avvicina e la febbre da “ride dapper” cresce in tutti noi. 
Come vi avevo premesso nel precedente articolo ci stiamo preparando accuratamente perché andare al Gentleman’s non é una gita domenicale ma un viaggio che va preparato accuratamente! Ogni anno si scava nel guardaroba a caccia dell’abito perfetto (si quello che ci entra 😒) e gli accessori più adatti all’occasione.

Noi siamo ben in quattro moto e la destinazione scelta, per movimentare un po’le foto, é Bologna… e voi dove andate?

Buona strada elegante a tutti! 

Il Terremoto

Il Terremoto é qualcosa cui noi della Pianura Padana non siamo abituati a pensare, qui preoccupano più le piene del Po, una notte di maggio del 2012 però ne abbiamo fatto la conoscenza. 

Ho chiaro il ricordo di quella notte, c’era l’annuale raduno degli amici Kantina Bikers a Berra e quella quella sera Cinzia ed io eravamo andati a cena là, abbiamo bevuto, mangiato, riso e scherzato poi noi a casa e loro nelle tende. Ero felice perché il raduno di solito é bagnato invece quella volta c’era caldo e con esso il tutto esaurito. Moto in garage e letto, poi la notte un boato e tutto si muove per qualche interminabile secondo, cerco di prendere il telefono sul comodino ma stranamente non ce la faccio. Mi sembra di essere ubriaco. Ad un certo punto tutto si ferma in un silenzio assoluto e realizziamo: il terremoto!

Quello che successe dopo é quello che succede sempre quando realizzi, ma la sensazione te la porti dentro e quando qualcosa si muove in modo anomalo inizi inconsciamente a farti delle domande: sarà il terremoto?

Stamattina ci siamo svegliati e ci han raccontato che il terremoto ha fatto sosta dagli amici del cento Italia. Subito il pensiero é andato al nostro giro in Abruzzo di giugno, da cui eravamo tornati entusiasti del fatto che la ricostruzione di L’Aquila stesse finalmente procedendo alacremente, e ad un giro tra Castelcucco e Norcia ad ottobre 2013 che tanto ci aveva entusiasmato per i paesaggi mozzafiato (primo fra tutti Castelluccio cui ho saputo essere caduto il campanile) di cui sotto vi do un assaggio. 

Non so voi ma a me esser nel posto sbagliato al momento giusto fa sempre un certo effetto. 

Siamo vicini al nostro amico Tony D’Amico, che tanto ama la sua terra e che soffre nel vedere tutto ricominciare da capo dopo 7 anni, e a tutti gli abitanti delle zone colpite dal sisma che tanto ci han fatto sentire a casa nelle nostre escursioni. 

Un abbraccio augurandoci ancora tanta buona strada insieme. 

C&R

Distinguished Gentleman’s Ride 2016

Eccomi qui, anche quest’anno, in trepida attesa del DGR 2016!

Chi mi conosce sa che da un anno all’altro aspetto questo evento che, per me che compio gli anni il 26 settembre, risulta sempre essere un meraviglioso regalo di compleanno. Questa volta la data é il 25 settembre e come al solito QUI trovate tutte le informazioni, magari c’è ance la vostra città!

Per chi ancora non lo sapesse il DGR é un evento worldwide che, per raccogliere fondi per la ricerca sul cancro alla prostata, prende la categoria riconosciuta appunto worldwide come più sporca e cattiva, ovvero il motociclista, e per un giorno lo ripulisce, lo veste come stesse andando alla prima comunione e lo fa scendere in strada lindo e pinto per manifestare quanto la prevenzione e la ricerca siano importanti! 

L’anno scorso a Ravenna eravamo così:

Ora potrei farvi vedere il nuovo papillon che ho acquistato, il completo che indosserò quel giorno o la barba che sto facendo crescere appositamente per l’evento, ma ho in saccoccia una serie di foto che trattengo da un po’per dimostrare che non serve aspettare fine settembre e vestirsi da piccolo lord per essere Distinguished Riders.

Li riconoscete? Sapete cosa é successo? Presto detto: Dovizioso si gioca il podio, dopo esser stato tirato giù alla gara precedente del compagno di squadra, quando Pedrosa cade e lo porta con sé a terra. La moto di Pedrosa é ancora in buone condizioni e potrebbe ripartire, sarebbe facile saltare in sella ed andarsene, in fondo in uno sport dove sono i centesimi a fare la differenza prima riparti meglio é, in fondo é costantemente all’ombra di un compagno di squadra scomodo che lo fa sempre criticare dall’opinione pubblica, ma non é così per Dani. Lui corre verso il collega a terra, si assicura che stia bene, si scusa una, due, tre volte e ricevuto l’OK di Dovizioso riparte. Ma la storia non finisce qui: Dani fa la sua gara e quando finisce la prima cosa che fa rientrato ai box é andare alla Ducati per scusarsi nuovamente. Lì trova Dovizioso e lo staff Ducati che quasi imbarazzati cercano di fargli coraggio e gli dicono di non preoccuparsi e di andare tranquillo!

Credo nessuno si lamenterebbe se quindi ci presentassimo tutti vestiti da Pedrosa al DGR 2016! L’importante é che lui non vada in pista così 😉

Vi aspetto in piazza il 25 settembre allora: preparate la brillantina, impomatatevi i baffi e buona strada!

C2C 2016

Dopo la Stelviata ecco la promo per l’altra classica di C&R, il Coast to Coast, che da quest’anno abbiamo ribattezzato C2C, 2016.

Per problemi ed impegni vari purtroppo quest’anno abbiamo dovuto spostare la data da metà settembre al primo weekend di ottobre confidando sulla clemenza del meteo. Inoltre il Maroz, organizzatore e fondatore classico di questa iniziativa, quest’anno ha altri impegni e quindi non ci ha supportato nel disegnare il percorso, pertanto dalle menti (malate) di Marco e mia é scaturito un C2C un po’diverso: da un inizio abbastanza classico sulle orme delle precedenti edizioni, con partenza dalla costa ravennate (nella fattispecie Porto Corsini) e passaggio per la Garfagnana, l’innovazione di quest’anno é data dal fatto che il secondo mare che toccheremo  non bagnerà più la costa toscana ma quella ligure con l’arrivo a Portovenere dove passeremo anche la notte. Il mattino seguente si tornerà per una strada nuova per C&R ma che ho già testato in uno dei miei pellegrinaggi verso Genova: la SS63 del Valico del Cerreto. Di li direzione Brescello, nei luoghi di Peppone e Don Camillo, per poi tornare attraverso le strade del mantovano fino a Santa Maria Maddalena dove ci lasceremo per raggiungere ognuno il proprio garage.

Purtroppo le giornate corte di inizio ottobre ci costringeranno a ridurre il percorso a “soli” 625 km con parecchi trasferimenti veloci ma sono comunque convinto che nessuno rimarrà deluso!

Qui il percorso:

C&R C2C 2016

e qui il video promozionale.

Beh che aspettate? Contatteci con tutti i mezzi di comunicazione che avete per partecipare a questa quarta edizione!

Mentre vi auguriamo buona strada gustatevi qualche foto della precedente edizione!

wpid-img-20150905-wa0009.jpg wpid-img-20150905-wa0003.jpg wpid-img-20150905-wa0011.jpg wpid-img-20150905-wa0007.jpg wpid-img-20150905-wa0015.jpg wpid-img-20150905-wa0020.jpg wpid-img-20150906-wa0006.jpg wpid-img-20150906-wa0005.jpg wpid-img-20150906-wa0009.jpg wpid-img-20150906-wa0015.jpg wpid-img-20150906-wa0016.jpg wpid-img-20150906-wa0025.jpg wpid-img-20150906-wa0026.jpg wpid-img-20150906-wa0017.jpg wpid-img-20150906-wa0020.jpg wpid-img-20150906-wa0018.jpg wpid-img-20150906-wa0027.jpg

30-31 Luglio – Stelviata 2016

Ed eccoci alla prima classica del 2016 che, con il C2C, fa parte degli appuntamenti fissi di C&R: la Stelviata di luglio!

Con una pianificazione al dettaglio che comprende persino i distributori di benzina (merito di una settimana a casa dal lavoro in cui mi annoiavo a morte) ci si trova come al solito all’ENI di Polesella alle 8 in punto.

Primo arrivato il Maroz con la BMW 🤐

Arrivo a Polesella

Primo rifornimento come da programma

Arriva l’anziano

Raffaele si prepara per la prossima pubblicità dell’olio Cuore

Riccardo é partito con me da Serravalle, il Maroz é già arrivato al distributore mentre Marco e Raffaele arrivano dopo pochi minuti. Due chiacchiere e, una volta fatta benzina, si parte!

Transpolesana fino a Verona e poi si punta il manubrio in direzione Trento. Il bar al distributore, che ormai é per noi tappa fissa, quest’anno é chiuso e ci fermiamo a Pescantina dove il bar al distributore Tamoil si presenta come un ottimo sostituto. Merenda e via che si riparte!

La squadra si prepara ad assaltare il bar

Il mini croissant in mano al Bosso é sintomo che qualcosa non va

Con la pancia piena dirigiamo verso monte Baldo e tutte le sue curve e i suoi bei paesaggi. Una sosta al crocevia per Brentonico dove faremo benzina per poi scendere verso il lago di Garda e Sarche per un pranzo alternativo al ristorante Al Convento.

Di questa scena sentirete molto parlare nel nostro video

Oggi mangiamo indiano?

Fortunatamente c’è il pollo! 

Il Maroz

e Raffaele

Invece rischiano

L’anziano invece ci mette l’esperienza e se la cava con prosciutto e mozzarella

Col gruppo rifocillato si può riprendere il percorso: Madonna di Campiglio e Passo Tonale, ultima sosta carburante della giornata a Ponte di Legno e ultimo allungo sul Gavia per arrivare come sempre all’Hotel Adler di Santa Caterina Valfurva (il nostro porto sicuro anche considerato che appena messo piede dentro ha iniziato a piovere). Cena a La Tana (altra sicurezza) e a letto visto che domani ci aspetta tanta strada e, parrebbe, tanta pioggia 😓.

Ponte di Legno

Arrivo all’Adler

Spritz per scaldare gli animi

Come previsto la mattina di domenica c’è una pioggia battente che ci fa dubitare della salita sullo Stelvio per una più rilassante giornata alle terme di Bormio. Rientrati in noi, e negli antipioggia, riprendiamo il programma originale con la scalata allo Stelvio e con un bel freschino (7°) arriviamo in cima.

I nostri eroi arrivano in cima

La temperatura scende

Visto il meteo si opta per fermarsi una volta scesi nella vallata, infatti sconfiniamo in Svizzera a Santa Maria Valmustar per poi rientrare dopo pochi km in Italia per la merenda a Sluderno presso l’Eis Caffe Time dove fanno una Sacher fantastica.

Pausa merenda nel 1916

Super Sacher!

Il pranzo é previsto verso le 14 ma con la pioggia i tempi si allungano e ci troviamo verso le 13 ancora a Fondo dopo aver percorso la meravigliosa strada del Passo Palade. A quel punto si devia dalla via prefissata passando anziché per Mendola e Rolle per la bellissima strada fra i boschi che passa per i laghi di Molveno e di Toblino per poi prendere l’autostrada e la Transpolesana fino a casa. Si lo so che vi state chiedendo se ci siamo fermati a pranzo e… si, però l’Anziano dopo aver assaggiato il risotto mi ha proibito persino di citarlo il ristorante 😂

L’unico dettaglio del ristorante del pranzo di domenica che mi é concesso postare😱

Lago di Molveno

Bene anche quest’anno la Stelviata é fatta, ora il team si riposa iniziando a preparare il C2C 2016 che troverete prossimamente su questi schermi! Continuate a seguirci quindi e fatevi avanti nel caso voleste partecipare 😉 intanto buona strada a tutti!

Statistiche viaggio

C&R Stelviata 2016

Tra un po’qui troverete anche il video.

SR 48 delle Dolomiti

Ormai Marco ha frequentato 3 corsi GSSS organizzati dai nostri ispiratori di Curve & Tornanti e, sull’onda dell’entusiasmo dell’ultimo episodio, ha acquistato il libretto numero 3 dedicato alle Dolomiti: una specie di libretto rosso di Mao ma contenente alcune delle strade più divertenti delle Alpi!

Studiandolo viene folgorato da una strada: la SR 48 delle Dolomiti, e allora perché non approfittare di un sabato per andare a vederla di persona?

Ecco il percorso: C&R SR 48 delle Dolomiti

Il ritrovo é sempre lo stesso: il distributore ENI di Polesella dove ci troviamo alle 8. Io arrivo per primo, l’anziano si presenta dopo pochi minuti dicendo che la moto ha reazioni strane per scoprire presto che ha bucato la ruota dietro.

Si gonfia la Multi

Una gonfiata e ci dirigiamo verso il più vicino gommista che ci mette in attesa per così dire, intanto i minuti passano e l’anziano decide di dirigersi dal proprio gommista di fiducia a Santa Maria Maddalena dove in 5 minuti fanno la riparazione e alle 9.30 siamo pronti a partire!

Gomma riparata, si parte!

Imbocchiamo l’autostrada e dopo solo 200 km (😱😱😱) arriviamo a Longarone ed iniziamo la nostra salita. Prima la SS51 poi ci dirigiamo verso Auronzo di Cadore dove imbocchiamo la SR48 fino a Cortina e alle 13.40 siamo a passo Falzarego.

Si installa la cam sulla Rocket

Pranzo

Sorvegliati (anche questa volta) da un’oscura presenza: la pitona incazzata!

Passo Falzarego

Pranzo veloce con panino e bibita e si riparte verso Alleghe, di qui si costeggia il monte Civetta verso Agordo fino a raggiungere nuovamente l’autostrada. Altri 200 km e in un attimo (🤔) siamo a casa.

I selfie dell’Anziano

Statistiche…

…e mappa

Lo so abbiamo fatto tanta autostrada questo giro e non é da noi ma la SR48 é una strada talmente a misura di moto che é inutile stare a discutere i 400 km di strada noiosa valgono tutti i minuti passati su quel tracciato e l’aria che vi si respira. Motociclisti, ciclisti, podisti, camperisti, escursionisti, automobilisti e chi più ne ha più ne metta vivono tutti in uno strano equilibrio che fa si che, categorie normalmente nemiche giurate, siano talmente affascinate da strada e paesaggio che non ci fan caso e semplicemente: guidano!

Buona strada a tutti! …e se poi é la SR 48: meglio ancora!

Stelviata 2016

Un breve post per aggiornare tutti che sabato 30 e domenica 31 i nostri (o vostri se ci volete bene) eroi faranno il classico giro di luglio sullo Stelvio.

Quest’anno abbiamo voluto esagerare e previsto una 800 km circa piazzandoci alcune tra le strade più belle che conosciamo (vedi itinerario sotto).

C&R Stelviata 2016

Quindi ritrovo come al solito alle 8.00 all’ENI di Polesella (sperando che nessuno buchi) e direzione Ferrara… di Monte Baldo però! Di li si devia verso la parte superiore del lago di Garda e Madonna di Campiglio (immagino che nel frattempo si farà pausa panino). Il pomeriggio ci aspettano il Tonale ed il Gavia per arrivare verso le 19 al nostro Hotel Meublé Adler a Santa Caterina Valfurva dove la serata prevede pizza e letto!

Il mattino seguente, dopo una buona colazione si parte per Bormio e lo Stelvio, merenda sul passo come di consueto, discesa dalla parte svizzera e poi direzione Maso dello Speck a Daiano (lì ci sarà anche un pezzetto di autostrada per velocizzare un tratto di strada poco divertente). Con la panza piena il fresco del Passo Rolle é quello che fa per noi per poi scendere verso Feltre e una volta a padova imboccare la A13 fino a Rovigo Sud per ritornare a salutarci all’ENI di Polesella.

Volete sapere come andrà a finire? Beh credo che a settembre avrete il report! A presto!

IMG-20160721-WA0000

Un po’di nostalgia sulla nostra first edition!