#stateacasa

Oggi é stato il mio primo giorno di zona rossa. Stranamente mi ero già preso un giorno di ferie per riposare e così la situazione é diventata un po’più surreale, soprattutto considerando che oggi mi ha chiamato Marcello avvisando che la moto é pronta e posso andarla a ritirare.

Questo blog di moto e giretti é da un po’che é fermo ma l’Anziano ed io siamo molto preoccupati soprattutto per i nostri cari più anziani ed oggi ci sentiamo di dire a tutti #stateacasa.

Uscire per un aperitivo, un caffè al bar o per prendere il giornale possono costarci molto cari, abbiamo veramente bisogno di disgrazie?

Per chi ancora non lo sapesse, i posti letto scarseggiano negli ospedali e le terapie intensive, quando vanno a dare le priorità, ragionano con l’età del paziente. A me sinceramente non dispiacerebbe lasciare il posto ad un bimbo, ma darebbe fastidio doverlo lasciare ad uno di quei ragazzi che sabato sera erano in piazza a fare aperitivo in barba a tutte le prescrizioni, per farsi vedere spavaldi e senza paura.

Ce lo dicono anche i nostri piloti di fare attenzione e loro sono gente abituata a vivere il presente ed ignorare la paura…e allora perché non ascoltare?

La stagione della moto quando riaprirà sarà la migliore di sempre promesso, perché la vedremo con occhi diversi… e allora buon divano a tutti!