Piste&Ristoranti

Il 2019 verrà ricordato negli annali di C&R come l’anno della pista.

Mentre l’anziano aveva aperto le danze nel 2018 coinvolgendo anche me a novembre, a maggio abbiamo fatto la prima giornata di gruppo, l’Anziano, il Maroz ed io, all’AriaRaceway.

Poi ai primi di giugno l’Anziano ed io siamo finiti a Cervesina per un corso con Aprilia, dove ta l’altro abbiamo conosciuto Lorenzo Savadori, ed abbiamo sgrezzato un po’la tecnica.

A fine giugno invece giornata di training nella boutique dei circuiti ovvero Franciacorta, sempre per l’Anziano ed il sottoscritto dove abbiamo ulteriormente affinato la tecnica col team di Pedersoli.

Luglio é stata occasione dei vari giretti in Raticosa, un passaggio sulle Ohvale a Misanino con relativa cena al Gambero Sbronzo ed una uscita ad Adria in cui abbiamo incontrato il mitico Lucchinelli.

Dopo la consueta Stelviata che quest’anno ha percorso nuove strade molto emozionanti e ci ha visti pranzare ad una tipica festa tirolese…

il 6 agosto per finire l’Anziano, il Maroz, Ricky ed io abbiamo approfittato del 2×1 e siamo andati in pista ad Adria tutto il giorno.

Mentre Ricky ha ricevuto il battesimo della pista migliorando di quasi 10 secondi in una giornata, l’Anziano ha abbassato il suo tempo ad 1.31 ed io ho raggiunto il mio personale target della giornata di girare in 1.40 contro gli 1.44 iniziali purtroppo qualcuno, pur avendo girato in 1.37 ed avendo migliorato la tecnica, non ha raggiunto l’obiettivo di mettere il ginocchio a terra…

Mentre io ho strisciato un po’troppo…

L’Anziano aveva iniziato ad informarsi per uno Scudo usato di 20 anni ma mi sa che si é un po’fatto prendere la mano🤔

Vi saranno altre giornate in circuito prima della fine della stagione ma intanto buona strada a tutti!

Annunci

Un nuovo anno di piccoli cambiamenti

Con la stagione aperta il 2 marzo grazie al bel tempo sono iniziati i giretti dei weekend come solito tra Raticosa, Muraglione e Giogo. Con noi quest’anno il Maroz si é palesato solo una volta mentre si fa sempre più frequente la presenza del buon Vincenzi e della sua KTM Duke 790.

A fine marzo poi mi sono diretto in Francia per l’Alpine Classique, manifestazione che non merita il viaggio ma che si é salvata solo grazie alla straordinaria compagnia di Fabio, Paolo e Davide, la strada che in parte condivide con la Ruote des Grandes Alpes ed i luoghi meravigliosi visitati (i francesi sono più bravi di noi a vendere i loro eventi).

Rientrato con la Turismo che per l’ennesima volta brucia il sensore della frizione, man mano che i giretti del weekend passano comincio ad avere l’ansia da appiedamento e prendo una decisione drastica: si ritorna ad una giapponese!

I ragazzi del gruppo MV Agusta Turismo Veloce a quel punto mi hanno invitato a spiegare le mie ragioni direttamente in azienda in una meravigliosa giornata presso la casa madre.

L’Anziano intanto, in squadra con Vincenzi, si da all’endourance con le OhVale a Misanino.

In vista dei 3 appuntamenti in pista tra maggio e giugno preparando il Mostro…

…per ora é tutto gente! Ci sentiamo tra qualche settimana con tante foto e video dai circuiti del nord Italia, intanto… buona strada a tutti!

Intanto il Maroz si prepara per… ehm diciamo la pista!