Un nuovo anno di piccoli cambiamenti

Con la stagione aperta il 2 marzo grazie al bel tempo sono iniziati i giretti dei weekend come solito tra Raticosa, Muraglione e Giogo. Con noi quest’anno il Maroz si é palesato solo una volta mentre si fa sempre più frequente la presenza del buon Vincenzi e della sua KTM Duke 790.

A fine marzo poi mi sono diretto in Francia per l’Alpine Classique, manifestazione che non merita il viaggio ma che si é salvata solo grazie alla straordinaria compagnia di Fabio, Paolo e Davide, la strada che in parte condivide con la Ruote des Grandes Alpes ed i luoghi meravigliosi visitati (i francesi sono più bravi di noi a vendere i loro eventi).

Rientrato con la Turismo che per l’ennesima volta brucia il sensore della frizione, man mano che i giretti del weekend passano comincio ad avere l’ansia da appiedamento e prendo una decisione drastica: si ritorna ad una giapponese!

I ragazzi del gruppo MV Agusta Turismo Veloce a quel punto mi hanno invitato a spiegare le mie ragioni direttamente in azienda in una meravigliosa giornata presso la casa madre.

L’Anziano intanto, in squadra con Vincenzi, si da all’endourance con le OhVale a Misanino.

In vista dei 3 appuntamenti in pista tra maggio e giugno preparando il Mostro…

…per ora é tutto gente! Ci sentiamo tra qualche settimana con tante foto e video dai circuiti del nord Italia, intanto… buona strada a tutti!

Intanto il Maroz si prepara per… ehm diciamo la pista!

Annunci

Motoincontro Autotech – il sopralluogo

ATTENZIONE leggi qui

Video sopralluogo

Come dicevo nell’articolo Happy ride year in previsione del Motoincontro Autotech 2018 ieri mattina sopralluogo del percorso.

Giovedì mattina l’anziano se ne esce con un messaggio il cui significato era più o meno: sabato mattina ore 10 all’Enercoop e giretto in moto! Io aderisco immediatamente e ieri mattina alle 10 mi presento sul luogo del misfatto per scoprire che é in programma il sopralluogo del percorso del Motoincontro, benzina e via!

Purtroppo ben presto scopro che il pomeriggio precedente passato a scavare buchi con il badile per il cortile di casa non mi ha lasciato indifferente, cosa che comunque volge a nostro vantaggio in quanto i frequenti stop ci permettono di simulare i rallentamenti da gruppo che ci saranno il 5 maggio.

Imboccata la strada verso Molinella ci si dirige poi verso Budrio e lo chalet della Raticosa. Di lì l’anziano mi mostra una nuova strada veramente fantastica in cui già stiamo programmando qualche ripresa con tutti gli ammennicoli tecnologici di cui Marco ed io ci stiamo circondando negli ultimi mesi. Fra verde e bei panorami raggiungiamo ben presto Castel del Rio e Passo della Sambuca per poi scendere verso il rifugio della Colla dove ci fermiamo per un panino ed ammirare alcune moto tra cui una fantastica V4 S!

Passo del Muraglione é la tappa successiva dove ci fermiamo a respirare quell’aria che lo accomuna con la Raticosa ed il Mugello. Rinfrancati si scende verso Forlì e Ravenna per poi arrivare a casa stanchi ma convinti che, se il tempo tiene, il 5 sarà un’altra giornata da ricordare!

Buona strada e vi aspettiamo il 5! L’anziano sta studiando pure le magliette!

Foto artistiche dell’Anziano

II Motoincontro Autotech 2018

ATTENZIONE leggi qui

Quest’anno complice il tempo atmosferico siamo in netto ritardo sulla tabella di marcia. Ancora nessun giro all’attivo e nemmeno se ne vedono all’orizzonte. Le proposte ci sono ma sono concentrate su giugno e luglio anche se si mormora di una toccata e fuga in Sardegna ancora da piazzare, mah vedremo!

Così l’Anziano oggi se ne esce con questo messaggio per rompere il ghiaccio, ed io ben contento pubblico:

Ciao ragazzi!
Il giorno 5 maggio organizziamo insieme agli amici di Curve & Ristoranti la seconda edizione del moto incontro AutoTech 2018.
Si tratta di un giro in moto senza impegni e vincoli particolari, fatto giusto per riunire chi come noi ha la passione per le 2 ruote, aperto a tutti i tipi di moto e pensato per divertirsi senza il patema del “tempo sul Giro”.
Come al solito ci si ritrova al distributore EnerCoop di Ferrara in Via Caretti, 1,
dalle 08,30 alle 09,00.
Da lì si parte per il passo della Raticosa passando per Molinella e a differenza dello scorso anno si sale da Pianoro/ Loiano, quindi facciamo la strada provinciale della Futa SP65 sino allo Chalet Raticosa.
Arrivati in cima breve sosta per un caffè.
Si scenderà poi dal versante emiliano percorrendo la Strada provinciale 58 che ci porterà a Piancaldoli da lì poi dritti fino a Sassoleone e poi giù per arrivare a Castel del Rio.
Qui sosta rifornimento poi tutto d’un fiato fino al passo della Colla di Casaglia per il pranzo.
Si mangia al volo un panino all’omonima locanda per poi prendere la SR302 fino a Borgo San Lorenzo. Arrivati a Borgo San Lorenzo sosta carburante poi dritti sino al Passo del Muraglione. A questo punto dopo una pausa caffè si pensava di scendere sul versante Romagnolo passando per San Benedetto in Alpe e da lì verso Forli, Ravenna, Ferrara.
Con la speranza di avervi tra i nostri vi metto qui sotto i 2 link con i percorsi.
Cordialmente
Marco.

Andata
Ritorno

Visto che l’anno scorso ci siamo divertiti vi invito a passare anche quest’anno una giornata in compagnia, per chi c’era e per chi ha bisogno di essere convinto vi rimando all’articolo dell’anno scorso e buona strada a tutti!

Primo Motoincontro Autotech 2017

Peak to Peak 2017

16/17 Settembre 2017

 Curve&Ristoranti organizza il:

Anche quest’anno a settembre e precisamente il 16 ed il 17 Curve&Ristoranti organizza il giro di fine stagione.

Al posto dell’ormai noto Coast To Coast ,per questo fine 2017, abbiamo pensato ad un motogiro all’insegna delle curve divagando per le strade più belle dell’appennino al confine tra Toscana, Marche ed Umbria.

Si parte il sabato alle 9 con ritrovo al distributore ENERCOOP in via Carretti 1 vicino all’IPERCOOP le Mura.

Da lì si va verso il passo della Raticosa via Monterenzio, dopo il caffè  torniamo indietro per un tratto di strada poco frequentato ma molto bello che ci porterà a Castel del Rio.

Arrivati a Castel del Rio si fa un pezzo della classica strada che porta a Firenzuola fino ad incrociare la bellissima Provinciale della Faggiola che ci porterà a Palazzuolo Sul Senio.

Poi Sambuca e la Colla per giungere all’ora di pranzo sul Muraglione.

Dopo pranzo direzione San Sepolcro dove si passerà la notte, con la possibilità di mettere le moto in garage.

http://www.albergofiorentino.com/

https://goo.gl/maps/6ETzCrgQc4D2

La mattina sveglia presto colazione   e   pronti per scalare il valico di BOCCA SERRIOLA e BOCCA TRABARIA per poi giungere all’ora di pranzo allo Stop & go.

Il ristorante si trova in cima al valico dello Spino una bellissima strada famosa per le gare di cronoscalata.

Si scenderà poi verso Bibbiena e da lì Firenzuola, Imola e ritorno a Ferrara.

https://goo.gl/maps/qHbVG58pS6r

Vi chiedo di darci conferma entro il 28/29 Agosto in modo che ci sia possibile prenotare con anticipo l’albergo.

Vi aspettiamo!!

Primo Motoincontro Autotech 2017 (svolgimento)

Come promesso nell’articolo precedente sabato 27 si é svolto il Primo Motoincontro Autotech 2017.

L’anziano, che quest’anno ha cambiato corriera e ha preso la Raticosa-Muraglione, ha studiato tutto nei minimi dettagli coinvolgendomi anche in un giretto perlustrativo la settimana precedente (io tanto con la moto nuova pur di fare un giro andrei ovunque). In ogni caso alla partenza sapevamo già: itinerario, distributori, punti di ritrovo e, come da tradizione, luogo del pranzo!

Per quel che mi riguarda parto alle 8.10 da Serravalle con Riccardo direzione distributore Enercoop di Ferrara, lì, nonostante manchino almeno 15 min, troviamo già parecchia gente schierata e pian piano altri ne arrivano finché alle 9.15, in un gruppetto di 17 persone, si parte.

Con l’Anziano si era studiata la strategia a tavolino: lui avrebbe fato strada, io avrei chiuso il gruppo (memore dell’esperienza al C2C di qualche anno fa in cui doveva succedere la stessa cosa ma mi son perso anch’io, sono stato obbligato ad inserire l’itinerario nel navigatore ma questi son dettagli), entrambi col giubbotto giallo per essere facilmente individuabili sia tra di noi che per il resto del gruppo (si ringrazia la Corsica per averci obbligato ad acquistare questo gadget) e gli interfoni per poter comunicare e darci le dritte. Già per Ferrara iniziamo un po’a a sgranarci e gli interfoni iniziano un po’a non farcela ma sulla SS16 tutto ritorna in linea con le aspettative!

Usciamo dalla SS16 e ci dirigiamo verso Molinella, dove si deve star calmi e tranquilli vista l’abbondanza di pattuglie che stanno ancora cercando Igor (o il Maroz???), pit stop a Budrio poi dritti verso la valle dell’Idice, Monterenzio e la Raticosa. Purtroppo il traffico dei Colli Bolognesi al sabato mattina non ci permette di essere un unico biscione e presto le comunicazioni con l’anziano cessano fino al punto di ritrovo seguente programmato. Alle 11 siamo allo Chalet della Raticosa per fermare un po’gli stomaci in vista del pranzo che si prospetta per le 13.30.

Un po’riprese le forze si parte verso Barberino di Mugello e la Bottega di Bilancino (ahimé staolta non si mangia qui) luogo di incontro con Ale e la sua nuova Harley che ancora non avevamo conosciuto! Lungo la strada io resto un po’indietro (la scusa ufficiale era che dovevo chiudere il gruppo in realtà in alcuni tratti mi distaccava tranquillamente anche Alice con la sua Mash 125, ma in fondo ero lì per una giornata di vacanza no?) così ho la possibilità di far perdere Raffaele ed il suo fido compare Camozza che ritroveremo dopo il lago di Bilancino dove però dobbiamo dividerci dai ragazzi del motoclub AVIS di Bologna che avevano un impegno, é stato comunque bello percorrere un po’di strada insieme, spero ci vedremo l’anno prossimo!

Ultimo stop prima di Dicomano e via tutti verso il Muraglione dove, questo giro, non arrivo per ultimo visto che Enrico, Riccardo e l’amico col GS, di cui purtroppo non ricordo il nome, si perdono alla grandissima arrivando dopo una buona mezz’ora. Quindi quando sono le 14 e siamo tutti seduti a pranzare il bilancio é: Raffagnato e Raffaele persi come nel C2C di 2 anni fa, tutto regolare! 

Panino e qualcosa da bere e via verso Marradi (non senza aver perso i colleghi in Hypermotard), Palazzuolo sul Senio (qui pausa gelato), Castel del Rio, Imola, Campotto, Argenta per essere alle 18.30 a Ferrara.

Che dire: l’esperienza é riuscitissima dalle facce soddisfatte e dai commenti dei nostri compagni di viaggio, per quanto riguarda noi 2 siamo pronti per ripetere l’esperienza anche nel 2018, sperando di avere anche la presenza del Maroz che non é potuto purtroppo essere dei nostri a causa di problemi non dipendenti dalla sua volontà. Si ringraziano tutti quelli che han partecipato ma soprattutto l’Anziano che ha trainato il gruppo e tirato le fila!

Noi comunque di giretti ne facciamo spesso quindi qualora vogliate essere dei nostri o proporci una gitarella: scriveteci nei commenti o alla nostra mail curveeristoranti@gmail.com !

Buona strada a tutti!