Un nuovo anno di piccoli cambiamenti

Con la stagione aperta il 2 marzo grazie al bel tempo sono iniziati i giretti dei weekend come solito tra Raticosa, Muraglione e Giogo. Con noi quest’anno il Maroz si é palesato solo una volta mentre si fa sempre più frequente la presenza del buon Vincenzi e della sua KTM Duke 790.

A fine marzo poi mi sono diretto in Francia per l’Alpine Classique, manifestazione che non merita il viaggio ma che si é salvata solo grazie alla straordinaria compagnia di Fabio, Paolo e Davide, la strada che in parte condivide con la Ruote des Grandes Alpes ed i luoghi meravigliosi visitati (i francesi sono più bravi di noi a vendere i loro eventi).

Rientrato con la Turismo che per l’ennesima volta brucia il sensore della frizione, man mano che i giretti del weekend passano comincio ad avere l’ansia da appiedamento e prendo una decisione drastica: si ritorna ad una giapponese!

I ragazzi del gruppo MV Agusta Turismo Veloce a quel punto mi hanno invitato a spiegare le mie ragioni direttamente in azienda in una meravigliosa giornata presso la casa madre.

L’Anziano intanto, in squadra con Vincenzi, si da all’endourance con le OhVale a Misanino.

In vista dei 3 appuntamenti in pista tra maggio e giugno preparando il Mostro…

…per ora é tutto gente! Ci sentiamo tra qualche settimana con tante foto e video dai circuiti del nord Italia, intanto… buona strada a tutti!

Intanto il Maroz si prepara per… ehm diciamo la pista!

Essere motociclisti 3

Oggi ho letto un articolo che parla di un altro dei grandi eroi della moto. Questa volta non é né una lezione di vita né un personaggio a suo modo speciale come Giovanni Burlando ma qualcuno che ha fatto la differenza nel mondo delle moto, famoso ai suoi tempi ma rimasto comunque nell’ombra di grandi campioni come Agostini e del Conte Agusta. Beh dai inutile ricamarci sopra vi lascio alla storia di:

Arturo Magni

Allora? Che ne dite? Altri tempi eh?

Buona strada a tutti!

DGR 2017 – Rain dapper!

Eccoci di ritorno dal DGR di Firenze. Intanto diciamo subito una cosa: quest’anno ci siamo concessi un po’di giorni con le famiglie per la manifestazione.

Cinzia ed io siamo partiti venerdì in direzione Siena per poi tornare verso Firenze il sabato dove ci hanno raggiunto gli altri eroi.

Innanzitutto un doveroso ringraziamento ad Enrico che non solo ci ha trovato 3 splendide camere all’Hotel Universo in piena piazza Santa Maria Novella ma ci ha pure prenotato un fantastico ristorante chiamato B.O.R.G.O. entrambi da provare:

– hotel con staff gentilissimo che ci ha anche tenuto le valige e fatto cambiare quando siamo tornati dal DGR;

– ristorante con proprietario simpaticissimo con prodotti di alta qualità: fantastico tutto dall’humus e tutti gli antipasti, al risotto, la carne, fino al dolce ed agli amari.

Purtroppo domenica 24 la manifestazione si é svolta tra nuvole e pioggia a Firenze con i partecipanti che dall’iniziale numero di oltre 500 sono stati alla fine circa 300, ma godetevi un po’ le foto che trovate qui sotto é diteci se non vi piacerebbe essere stati con noi!

A presto e buona strada, chissà dove ci porterà quella del DGR 2018?

DGR 2017 – It’s Florence’s time!

É da poche settimane arrivato l’invito ad iscriversi al DGR 2017, previsto per il 24 settembre in moltissime città del mondo e anche d’Italia (quindi non avete scuse). Vi ricordo che la manifestazione ha scopo benefico e che é comunque una grande festa aperta a tutti, famiglie incluse, in cui potrete vedere tanti mezzi classici e soprattutto dare sfogo a tutta la vostra eleganza!

La nostra meta per quest’anno sarà Firenze dove, come l’anno scorso, troveremo ad attenderci Alessandro, questa volta con la sua nuova HD, e magari qualcuno che a Firenze ci abita (a buon intenditor…)!

Per l’occasione abbiamo inoltre deciso di metterci in prima linea e vedere se i nostri amici vogliono partecipare o comunque solamente sostenere la causa con una nostra raccolta fondi che trovate al seguente link: https://www.gentlemansride.com/fundraiser/curveristoranti (tranquilli verserete direttamente sul sito ufficiale).

Non mi resta da chiedervi altro se non contribuire e magari unirvi a noi nel nostro: ride dapper!

Sondaggio: come ci vedreste col kilt? Se riceveremo almeno 100 like all'articolo valuteremo seriamente questa soluzione! 😉

Sondaggio: come ci vedreste col kilt? Se riceveremo almeno 100 like all’articolo valuteremo seriamente questa soluzione! 😉

DGR 2016 – Bologna Ride

Eccoci di ritorno da Bologna dove abbiamo preso parte al DGR 2016. Tralascerò la parte eroica della partenza alle 7 con 13 gradi che ha ghiacciato Alessandro ed il sottoscritto e costretto ad indossare i pantaloni da Super Pippo a Marco, passando direttamente al punto in cui ci troviamo cambiati a Bologna.

Direzione piazza 8 agosto dove troviamo un mondo di moto e Distinguished Gentleman nei loro più svariati abiti eleganti, foto di rito, giro a curiosare tra i veicoli e finalmente si parte!

Quando uno é un gentleman ha una moto impeccabile nel gusto!

Tra qualche intoppo alla partenza, macchine e persone che tagliano la strada, perché devono passare a tutti i costi, si arriva alla salita di San Luca dove arrivano le prime defezioni date dallo sforzo 🏍💨 Arrivati sopra, tutti un po’provati, rimaniamo incastrati in un ingorgo colossale data dall’affluenza straordinaria di gentlefolks! 😭

Fin qui sembrerebbe un completo disastro ma ad un certo punto tutto riprende a girare al meglio e ci si dirige verso i colli dove tutto é più rilassato e persino i vigili ci fanno il saluto da motociclista✌

Arrivati al punto finale qualcuno si dirige al ristorante mentre noi come da tradizione ci meritiamo una piadina e tutti a casa!

whatsapp-image-2016-09-25-at-18-26-58

Appuntamento quindi al 2017 su cui abbiamo già una mezza idea della destinazione… ma c’è ancora tanta buona strada in mezzo!

Il nostro anziano tecnologico ci ha fornito anche il video!

Distinguished C&R’s Ride


Il DGR si avvicina e la febbre da “ride dapper” cresce in tutti noi. 
Come vi avevo premesso nel precedente articolo ci stiamo preparando accuratamente perché andare al Gentleman’s non é una gita domenicale ma un viaggio che va preparato accuratamente! Ogni anno si scava nel guardaroba a caccia dell’abito perfetto (si quello che ci entra 😒) e gli accessori più adatti all’occasione.

Noi siamo ben in quattro moto e la destinazione scelta, per movimentare un po’le foto, é Bologna… e voi dove andate?

Buona strada elegante a tutti! 

Distinguished Gentleman’s Ride 2016

Eccomi qui, anche quest’anno, in trepida attesa del DGR 2016!

Chi mi conosce sa che da un anno all’altro aspetto questo evento che, per me che compio gli anni il 26 settembre, risulta sempre essere un meraviglioso regalo di compleanno. Questa volta la data é il 25 settembre e come al solito QUI trovate tutte le informazioni, magari c’è ance la vostra città!

Per chi ancora non lo sapesse il DGR é un evento worldwide che, per raccogliere fondi per la ricerca sul cancro alla prostata, prende la categoria riconosciuta appunto worldwide come più sporca e cattiva, ovvero il motociclista, e per un giorno lo ripulisce, lo veste come stesse andando alla prima comunione e lo fa scendere in strada lindo e pinto per manifestare quanto la prevenzione e la ricerca siano importanti! 

L’anno scorso a Ravenna eravamo così:

Ora potrei farvi vedere il nuovo papillon che ho acquistato, il completo che indosserò quel giorno o la barba che sto facendo crescere appositamente per l’evento, ma ho in saccoccia una serie di foto che trattengo da un po’per dimostrare che non serve aspettare fine settembre e vestirsi da piccolo lord per essere Distinguished Riders.

Li riconoscete? Sapete cosa é successo? Presto detto: Dovizioso si gioca il podio, dopo esser stato tirato giù alla gara precedente del compagno di squadra, quando Pedrosa cade e lo porta con sé a terra. La moto di Pedrosa é ancora in buone condizioni e potrebbe ripartire, sarebbe facile saltare in sella ed andarsene, in fondo in uno sport dove sono i centesimi a fare la differenza prima riparti meglio é, in fondo é costantemente all’ombra di un compagno di squadra scomodo che lo fa sempre criticare dall’opinione pubblica, ma non é così per Dani. Lui corre verso il collega a terra, si assicura che stia bene, si scusa una, due, tre volte e ricevuto l’OK di Dovizioso riparte. Ma la storia non finisce qui: Dani fa la sua gara e quando finisce la prima cosa che fa rientrato ai box é andare alla Ducati per scusarsi nuovamente. Lì trova Dovizioso e lo staff Ducati che quasi imbarazzati cercano di fargli coraggio e gli dicono di non preoccuparsi e di andare tranquillo!

Credo nessuno si lamenterebbe se quindi ci presentassimo tutti vestiti da Pedrosa al DGR 2016! L’importante é che lui non vada in pista così 😉

Vi aspetto in piazza il 25 settembre allora: preparate la brillantina, impomatatevi i baffi e buona strada!